Ristorante Guido

RISTORANTE GUIDO

Chef: Gianpaolo Raschi

Via: Lungomare Guido Spadazzi, 12 – Miramare (RN)

Tel: 0541374612

Riconoscimenti Guide: 1 stelle Michelin – 2 forchette Gambero Rosso

Spesa media escluso vini: € 75,00

 

GUIDA MICHELIN
Rinnovato nel 2015, i colori richiamano l’arenile, mentre arredi moderni e dalle linee minimaliste accolgono l’ospite in questo bel ristorante il cui legame con il mare non si è mai interrotto dal 1946. Sulla spiaggia, di fronte al blu, la cucina esalta i profumi del pescato in piatti che rinnovano le tradizioni dell’Adriatico. Prodotti di prima qualità, finezza nelle preparazioni, sapori distinti, costanza nella realizzazione dei piatti.

GUIDA IDENTITA’ GOLOSE
Guido, alias i fratelli RaschiGianluca e Gianpaolo, il primo tra sala e cantina, il secondo in cucina, hanno raddoppiato. Dalla spiaggia di Rimini Miramare a Fico a Bologna. Lì è loro il ristorante di pesce, con tanto di ambientazione spiaggia romagnola, un pesce che arriva dall’Adriatico settentrionale perché per loro o così o niente.

Non bisogna nemmeno stupirsi, lo dichiarano in apertura di menu anche se io modificherei la frase di Tonino Guerra: «La grande cucina non nasconde il sapore della terra dalla quale nasce». E nemmeno, aggiungo io, il sapore del mare perché si va da loro per gustare in pescato di quella realtà. Nulla che arrivi da lontano, nemmeno dagli altri mari che bagnano il Buon Paese. Un’unica eccezione: le ostriche arrivano dalla Bretagna dalla famiglia Cadoret e la carta si apre proprio con una loro selezione.

Poi un quadro diverso rispetto a quello a cui si è abituati. Niente suddivisione tra antipasti, primi e secondi. Volti pagina ed ecco «I nostri piatti», due acquolinose colonne nelle quali pescare. Del resto, se non peschi in riva al mare, dove? C’è una spiegazione: o uno opta per il menù degustazione o per i piatti interi o si compone lui stesso il suo percorso e in questo caso ogni portata, ridotta, costerà 13 euro e non il prezzo intero.

Un inno ai crudi, vedi Massa Marea in Adriatico, magari con note cucinate come con ilCrudo e Bruciato, la cottura delle mazzancolle per infusione o il pane che sposta il Pancotto di piccoli pesci locali. In coda i primi, il passato portato al presente, ripensato: Riso in bianco e Tortellini di panna.

ALCHIMIA DEL GUSTO
A mio parere, Guido è il miglior ristorante  sul lungomare di Rimini/Riccione..

Presenti sulla spiaggia di Rimini dal 1946,  Gianpaolo Raschi in cucina e il fratello Gianluca in sala, si muovono all’unisono  in un ambiente moderno ma comunque elegante sulla spiaggia del mar Adriatico della riviera romagnola.

Mentre lo chef Gianpaolo mi delizia con le sue preparazioni, Gianluca mi assiste mi coccola e mi racconta storie d’altri tempi quando tutto iniziò, anni e anni fa alla fine della guerra, con Guiducci Guido che tirò su una piccola baracca in legno nelle vicinanze della rotonda di Miramare; ora quella piccola baracca non c’è più ma c’è un piccolo, grazioso ed elegante ristorante gestito magistralmente da Gian Paolo e Gianluca Raschi…Tutto partì da li

Lo chef ama cucinare prevalentemente pescato ed utilizza materie prime che arrivano dal territorio:  frutta, verdure, pescato. Lavora molto sulle forme e sui colori, per creare piatti che diano anche impatto visivo oltre che un piacere per il palato.

Ottima la canocchia cruda con ghiaccio di cetriolo, da assaggiare assolutamente “pizza a modo mio” (colore e profumo che ricorda una pizza ma senza esserlo)

Per uno chef autodidatta, con una formazione familiare data da nonna Augusta e mamma Tiziana, ragazzi giù di cappello..

E non va dimenticata la suggestiva veranda che ti permette di mangiare con la sabbia sotto i piedi il vento che ti accarezza ed il rumore del mare che ti incanta.

Che dire ancora se non valida tappa gourmet?

IL GOLOSARIO
La miglior tavola della riviera romagnola. Paolo è in cucina, con la sua misurata creatività; Luca in sala a consigliare i suoi vini da scegliere in una carta piena di novità. È da questo connubio perfetto che comincia il successo di un locale che per noi è fantastico. Opinione rafforzata dall’assaggio di minestrone di mazzancolle crude; la cannocchia si ricorda il gratin; spaghetti alle ostriche; spigola grigliata e marinata. Come la cassata. L’ambiente elegante e raccolto rende ancor più bella la sosta.
Prezzi medi: Antipasti 19; Primi piatti 18; Secondi piatti 26; Dolci 10
Menu E il Naufragar mi è dolce in questo Mare a 80 euro
Servizi; dehors; menu vegetariano; animali di piccola taglia ammessi; aperto domenica sera

GUIDA CUCCHIAIO D’ARGENTO
Mi piace attraversare quel corso in riva al mare di sabbia in riva al mare, a Miramare. Mi piace soprattutto al crepuscolo, quando la pozza di torbida acqua salata color del mai prende una tinta plausibile dalle parti del blu, e da il meglio di sè all’avido sguardo serotino. Mi piace soprattutto se so che scendo tre gradini e tra le panchine colorate arrivo presto a casa dei Raschi Bros, fratelli d’acqua di fuoco.

D’acqua e di fuoco, nella baracchina di Guido che ha messo via calcio balilla e canottiere per vestire la redingote, ma sempre con il modo garbato di chi fa il mestiere. Con arte. Arti e Mestieri si chiamavano una volta, quando le parole aderivano al loro significato, e Luca e Paolo Raschi fanno proprio quello: il mestiere dell’acqua e del fuoco, con arte. Che non significa essere artisti, ma conferire al mestiere una cifra di valore aggiunto che viene dall’affetto con cui ogni giorno si veste la giacca da cuoco, o la grisaglia da maitre.

Allora mi piace sedere nel cubo di vetro con vista sulla spiaggia e affidarmi a quell’idea geniale di creare degustazioni a prezzo fisso sul numero di portate, ma lasciando il tavolo libero di sceglierne senza limiti: così come è composta la carta, superata la classica divisione tra primi secondi e cetera.

Allora il mare dentro: nell’appetizzatore, una spiaggia di conchiglie su cui riposano cose colorate, dal minicassone fritto alle chips di riso; il cappuccino marinaro, deliziosamente ludico; fino all’evocativo “Bassa Marea” in cui è proprio l’acqua di mare che, in un piatto di vetro con la sabbia dentro, contiene varietà di crudi di adamantina verità. Crudo anche di pinne e squame, a pezzi grossi, accompagnati da funghi. In bella tensione terramaricola, e chiarezza d’intento, un boccone lieve ma non fugace. Amarcord è una doppia citazione: cinematografica da un lato e culinaria dall’altro con questo brodetto così denso e fitto da bastare a se stesso: e gratificare i trancetti di pescetti di piccole folgori di sapore.

Ma il piatto per cui consiglierei il mio miglior amico è proprio quello più osato, vigoroso, nerboruto, a tratti screanzato: il Selvatico. Un modo saggio – e sapiente – di rivedere gli scarti di pescheria e trasformarli in una danza di prelibatezze, in cui fegati , gli occhi, le trippe diventano tappe di una scorribanda diversa. In cui esplode nella sua anguillesca possanza un trancetto del pesce serpentesco, magistralmente liberato delle grevure e trasferito un un piano di delizia privo di incertezze.

Le dolcezze chiudono il pasto con garbo, ricordando che la pasticceria è un commiato: freschezza e golosità si confrontano, è va bene. Così come va bene la bottiglieria, che ti offre scelta tra piccole emergenze locali ed etichette importanti, laicamente cercate tra vini d’autore e vini di produzione. Il conto può essere anche particolarmente educato: nel “fai da te” infatti le portate addizionano 13 euro per cadauna, all’onestà. Il menù grande ne sfoga 80, valevoli. Il sorriso sulla faccia, invece, è a gratis.

VALUTAZIONE DEGLI UTENTI DI TRIPADVISOR (Italia)
Eccellente: 514
Molto buono: 181
Nella media: 56
Scarso: 10
Pessimo: 13
(774 Recensioni)

(1 Eccellente Vs 1 Pessimo)

(Farinasalvatore) Recensito 1 settimana 
Sapori del mare
Prima volta in questo splendido locale e prima esperienza per un ristorante stellato; ottima esperienza.
I dettagli, sono curati e non eccessivi. Ristorante semplice ma essenziale.
Pesce ben cucinato e ricette romagnole ben rivisitate. Ottimo il menù degustazione, ben preparato e non scarno; proporzionato nella quantità nei sapori e nel prezzo.
Bella l’esperienza del cappuccino, offerto come benvenuto. Ottima e capace la lista vini.
Ristorante stellato, a pochi metri dal mare, cucina romagnola di mare, cocktail ideale per il giusto rapporto qualità prezzo.
Avendo altra udienza a Rimini nel mese di ottobre, avrò la possibilità di ripetere l’esperienza nel periodo autunnale.
.
(qfarneti) Recensito 21 giugno 2018
Ci sono stato a cena, con numerosi amici. Abbiamo chiesto al ristorante di predisporre alcuni antipasti a loro piacimento e un risotto (così agevolandoli nella preparazioni), per poi vedere se continuare.
Il risultato? Un calice di prosecco con alcuni stuzzichini, non sempre gradevoli, fra questi anche il cappuccino al nero di seppia e panna, decisamente poco buono; in seguito due antipasti, la seppia con scquacquerone e il polipo in insalata. Dopo una notevole attesa è arrivato il risotto, decisamente mediocre, dove la ruvidezza del sapore non faceva percepire la presenza e il profumo del pesce e/o dei molluschi. Poi un dolce, buono. Alcuni amici al posto del risotto hanno preso un pesce (era una miniporzione). Il prezzo? 75 euro, oltre il vino. Non so come il ristorante vi sia arrivato, attraverso il suo sito web non è possibile comprendere come arrivare a questo importo, d’altra parte non sono riuscito a trovare un indirizzo mail per chiedere spiegazioni.
.
DICO LA MIA: (recensioniristoranti.it)

Il miglior ristorante sulla spiaggia di Rimini  e mettiamoci anche Riccione.

I due fratelli, Gianluca e Gianpaolo Raschi formano una coppia vincente.

Gianluca è un ottimo anfitrione e Gianluca un bravo chef.

La cucina dello chef è fatta di ottimo pescato del territorio.

Materia prima non troppo lavorata per esaltarne le sue caratteristiche.

Mi è molto piaciuta la finta pizza e non mi è affatto piaciuto il polpo che risultava gommoso.

L’ambiente è elegante ed essenziale direttamente sulla spiaggia, questo rende ancora più piacevole la sosta.

 

2 pensieri riguardo “Ristorante Guido

  1. Davvero un bel posto, siamo sulla spiaggia con il rumore del mare. Si mangia molto bene si stà tranbquilli e beati che sia di sera o a pranzo. Complimenti per l’idea e la struttura.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...